Nasce Blue Factory, la società che punta a rilanciare gli impianti natatori in Italia.

Fluidra firmerà i progetti di Blue Factory, joint venture strategica, start up innovativa e società benefit, fondata per sviluppare e realizzare spazi acquatici all’avanguardia per il mondo dello sport, della ricreazione e del benessere mediante processi di riqualificazione di aree esistenti. 

Insieme a Zucchetti S.p.A., Gewis S.p.A., Sesa S.p.A., Sportium S.r.l., Monterey S.r.l. a socio unico e Methodologia S.r.l.s, con Blue Factory il team italiano di Fluidra punta a offrire un nuovo modello per chi intende investire in un impianto pubblico, affiancando alle migliori tecnologie un insieme di metodologie, strumenti e pratiche  che – insieme – concorrono a elevare la fruibilità e la valenza sociale del progetto.

Come spiega Fabrizio Rampazzo, fondatore e amministratore delegato di Blue Factory: “Il modello che si vuole realizzare parte dalla creazione e/o riqualificazione di uno spazio acquatico, utilizzando il know-how delle aziende coinvolte, per efficientare l’offerta e le performance del modello gestionale e per soddisfare una nuova domanda, fatta di innovazione, sostenibilità ambientale e servizi di inclusione sociale. Blue Factory si inserisce in un contesto che prevede, solo per i progetti di riqualificazioni o nuove costruzioni di piscine pubbliche approvati dal PNRR, investimenti complessivi, tra soggetti pubblici e privati, di oltre 200 milioni di euro, da realizzare entro il 2026.”

Il tema della sostenibilità ambientale e dell’efficientamento degli impianti trova in Fluidra il partner ideale.

Come sottolineato da Jean Pierre Pelliccia, General Manager di  Fluidra Commerciale Italia: ”Il team R&D di Fluidra, ormai da anni, focalizza i suoi sforzi nella ricerca di soluzioni e componenti per piscina che permettano a quest’ultima di essere sempre più sostenibile dal punto di vista energetico e idrico; la digitalizzazione, che noi chiamiamo connettività, è uno dei nostri asset per rendere la piscina sempre più smart, sia per chi la deve gestire, sia per chi ne deve usufruire. L’inclusione fa parte dei nostri valori ed è inserita nel nostro piano ESG. Fluidra offre, quindi, ai gestori dei centri natatori proposte concrete per rendere la piscina fruibile a tutti, senza distinzioni.”

Così come sottolineato a più riprese dall’Organizzazione mondiale della Sanità, lo sport deve riconquistare un ruolo centrale nella vita di ogni individuo per salvaguardare tanto il benessere fisico quanto quello mentale e il nuoto – disciplina tra le più praticate in Italia – è per definizione l’attività che più di ogni altra permette di produrre effetti positivi sul corpo ma anche sulla psiche.

Strutture in grado di valorizzare i benefici legati ad un intelligente gestione dell’impianto possono quindi contribuire a ridisegnare la mappa dei servizi del territorio, diventando luogo di svago, inclusione e nuova socialità.

“Così come è da tempo provato – chiarisce il prof. Mario Abis, sociologo e presidente di Blue Factory – che gli spazi verdi hanno effetti positivi sulla salute, similmente gli “spazi blu” sembrano apportare benefici per la salute, a livello fisico e mentale, ancora più sorprendenti.

Blue Factory – conclude il prof. Abis – vuole portare al centro del ridisegno delle città, necessario da tempo e divenuto particolarmente urgente a seguito della pandemia, strutture per la pratica degli sport acquatici e per tutte le attività orientate al benessere delle persone, per un rinnovamento non soltanto degli impianti ma soprattutto delle loro funzioni sociali, per la loro piena integrazione nel contesto urbano”.

Creare progetti d’avanguardia considerando l’acqua strumento per vivere esperienze rigeneranti è il presupposto che anima l’attività di Fluidra da oltre cinquant’anni: la qualità dei componenti e le competenze nella progettazione di soluzioni efficienti ed affidabili rendono quindi Fliuidra Commerciale Italia elemento essenziale all’interno del team BlueFactory.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *